Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

“Enrico Mattei e l’Algeria. Un amico indimenticabile (1962-2022)”: nuovo libro dell’Ambasciata d’Italia ad Algeri

Data:

21/03/2022


“Enrico Mattei e l’Algeria. Un amico indimenticabile (1962-2022)”: nuovo libro dell’Ambasciata d’Italia ad Algeri

A pochi giorni dall’inizio della 25ma edizione del Salone Internazionale del Libro di Algeri (SILA) al quale l’Italia sarà ospite d’onore, l’Ambasciata d’Italia ad Algeri è lieta di annunciare la pubblicazione di un nuovo libro intitolato “Enrico Mattei e l’Algeria. Un amico indimenticabile (1962-2022)”, liberamente scaricabile cliccando qui.


La realizzazione del volume, grazie anche al sostegno e alla collaborazione dell’Archivio Storico di Eni, si inserisce nell’ambito delle iniziative volte a commemorare il 60mo anniversario dell’indipendenza dell’Algeria e dello stabilimento delle relazioni diplomatiche con l’Italia.


Il libro, tradotto nelle tre lingue italiana, francese e araba e stampato in Algeria per l’Ambasciata d’Italia dalla casa editrice Barzakh, è dedicato alla personalità di Enrico Mattei e alla inaugurazione del giardino di Algeri a lui intitolato, avvenuta in occasione della visita di Stato in Algeria del Signor Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 6-7 novembre 2021. Il giardino Enrico Mattei si trova a Hydra e, più precisamente, qui.


Grazie ad una raccolta di importanti interventi istituzionali e di oltre sessanta documenti d’archivio, comprensivi di scritti, articoli e foto anche inediti, il libro ripercorre, da diverse prospettive, gli storici e profondi legami di amicizia tra Enrico Mattei, l’Algeria e l’Italia.
Dopo un’introduzione dell’Ambasciatore d’Italia ad Algeri Giovanni Pugliese, nella prima parte sono contenuti gli interventi del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Luigi Di Maio, del Ministro algerino dei Moudjahidine e degli Aventi diritto, Laid Rebiga, dell’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, del Presidente dell’Assemblea Popolare Comunale di Hydra, Moustapha Bouhoun, della Professoressa di Storia delle Relazioni Internazionali presso l’Università di Firenze, Bruna Bagnato, e del Consigliere scientifico di Limes, autore e saggista Alessandro Aresu.


Segue quindi una galleria di immagini relative a foto, scritti e articoli di archivio e accompagnate da dettagliate didascalie, organizzata nque assi: Enrico Mattei partigiano e la sua idea di libertà; Enrico Mattei e il sostegno al popolo algerino; la Scuola Superiore dell’Eni a San Donato Milanese; l’Eni in Algeria; la visita di Stato del Signor Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella nella Repubblica Algerina Democratica e Popolare (6-7 novembre 2021).


Infine, grazie alla collaborazione dell’Archivio Storico Diplomatico del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la galleria contiene altresì una sezione extra comprensiva di alcuni importanti documenti storico-diplomatici italiani del 1962, tra i quali, ad esempio, l’originale della dichiarazione del Governo italiano del 3 luglio 1962 di riconoscimento dell’Algeria indipendente.

L’Ambasciata d’Italia ad Algeri augura buona lettura a tutti gli interessati, invitando ad un’ampia condivisione del libro!

Per rileggere la pubblicazione dell’Ambasciata d’Italia del 2011 su “Enrico Mattei e l’Algeria durante la guerra di liberazione nazionale”, è possibile cliccare qui.


457