Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione Politica

 

Cooperazione Politica

L’Algeria costituisce un partner strategico per l’Italia, non soltanto in considerazione del partenariato energetico tra i due Paesi, ma soprattutto per l’antica amicizia e la condivisione di obiettivi prioritari come la creazione di un’area di sicurezza e prosperità nel Mediterraneo, la lotta contro il terrorismo internazionale e la criminalità organizzata e il contrasto all’immigrazione clandestina. Proprio per questi motivi il sostegno politico ed economico italiano all’Algeria è sempre stato assicurato, anche durante gli anni più difficili dell’offensiva terroristica.

I tradizionali rapporti politici tra Algeria ed Italia, caratterizzati da una convergenza di vedute sulle principali tematiche di politica internazionale, sono stati sanciti dalla firma nel 2003 del Trattato di Amicizia, Cooperazione e Buon Vicinato, che prevede la realizzazione di consultazioni periodiche, alternativamente in Italia ed in Algeria, al più alto livello politico ed istituzionale. Determinante per rafforzare le relazioni bilaterali è stato il Primo Vertice bilaterale, svoltosi ad Alghero nel Novembre del 2007 e presieduto congiuntamente dal Presidente del Consiglio Romano Prodi e dal Presidente della Repubblica algerino Abdelaziz Bouteflika. Il 14 Novembre 2012 si è tenuto ad Algeri il Secondo Vertice Bilaterale, presieduto congiuntamente dal Presidente Bouteflika e da Presidente del Consiglio Mario Monti. L’ultimo vertice, presieduto dai due Capi di Governo Matteo Renzi e Abdelmalek Sellal, si è tenuto il 27 maggio 2015 a Roma, in un clima di amicizia e comprensione reciproca. In questa occasione è stato riaffermato l’impegno all’approfondimento di un dialogo ad alto livello e ad un partenariato politico ed economico strategico per entrambi i Paesi.

Soddisfazione è stata espressa per la collaborazione in materia di difesa, sicurezza ed antiterrorismo, e sono state firmate dieci intese per estendere questo dinamismo ad altri settori come la cultura, gli scambi universitari, la cooperazione scientifica e tecnologica, il turismo, lo sport, la sanità e la pesca. Italia ed Algeria si sono anche impegnate a sviluppare una cooperazione economica ed industriale a mutuo beneficio, dando un carattere prioritario a tre settori potenzialmente più importanti: energia, infrastrutture e PMI.
Negli anni le visite e gli incontri a livello sia tecnico che politico sono stati intensi. L’ultima visita ad alto livello si è svolta il 5 novembre del 2018, quando il Presidente del Consiglio Conte ha incontrato ad Algeri gli allora Primo ministro Ouyahia e Ministro degli esteri Messahel. Da ultimo, l’allora Vice Primo Ministro e Ministro degli esteri Lamamra ha incontrato a Roma, il 18 marzo 2019, il Presidente Conte.

 

STRUTTURA ISTITUZIONALE E DATI DI BASE

  • Superficie: 2.381.741 kmq
  • Capitale: Algeri
  • Principali città: Orano, Costantina, Annaba
  • Nome Ufficiale: Repubblica Algerina Democratica e Popolare
  • Forma di Governo: Repubblica presidenziale sul modello francese
  • Capo dello Stato: ad interim, ex art. 102 Costituzione, Abdelkhader BENSALAH
  • Primo Ministro: Noureddine BEDOUI
  • Ministro degli Esteri: Sabri BOUKADOUM
  • Sistema legislativo: Parlamento bicamerale
  • Sistema legale: Fondato sul diritto francese ed islamico;
  • Suffragio: 18 anni, universale
  • Partecipazione a Organizzazioni Internazionali: ONU, UNCTAD, OIL, FMI, UNESCO, UMA, Lega Araba, UNIDO, OAS (osservatore), G15, G19, G24, G77, OPEC, BIRS, Interpol, ecc.

POPOLAZIONE ED INDICATORI SOCIALI

  • Popolazione: 43 milioni (36,6% sotto i 20 anni; il 54,9% nella fascia da 20 a 59 anni; l’8,5% ha più di 60 anni); 73,7% urbanizzata; tasso di espansione annuo 1,9%)
  • Gruppi etnici: Arabi 75%; berberi 24%, europei 1%
  • Religioni: Musulmana sunnita (religione di stato) 99%; cristiana ed ebraica 1%
  • Lingue: Arabo (lingua ufficiale), francese, berbero.

 

Partiti politici principali: Front de Libération Nationale (FLN); Rassemblement Nationale Démocratique (RND); Rassemblement de l’Espoir de l’Algérie (Tajamouna Amel El Djazair – TAJ) ; Front El Moustakbal ; Mouvement populaire algérien (MPA) ; Front El Moustakbal ; Alliance Hamas, Mouvance des Frères Musulmans (Mouvement pour la Société et pour la Paix MSP e Front du Changement); Alleanza dell’Algeria Verde (coalizione di partiti islamici); Talaie El Hourriyet ; Front des Forces Socialistes (FFS); Parti des Travailleurs (PT) ; Rassemblement pour la Culture et la Démocratie. (RCD) Fronte Nazionale algerino ; Rassemblement Action Jeunesse (RAJ) ; Union pour le Changement et le Progrès (UCP) ; Mouvement El Mouwatana ; Jil Jadid.


16