Ce site utilise des cookies techniques, analytiques et tiers..
En poursuivant votre navigation, vous acceptez l'utilisation de cookies.

Préférences cookies

Navigation

All’Autorità consolare sono attribuiti gli stessi poteri e funzioni che in Italia sono svolti dall’Autorità marittima (direzione marittima, ufficio che presiede alla zona marittima, capitaneria di porto, ufficio che è preposto al compartimento marittimo, ecc.) e che si esplicano in una serie di attribuzioni d’ordine amministrativo e di polizia della navigazione nei confronti del naviglio nazionale all’estero e dei marittimi ivi imbarcati, come stabilito dal Codice della Navigazione e dal relativo Regolamento di esecuzione, dalla vigente normativa marittima nonché dalle convenzioni e dagli accordi internazionali, ratificati dall’Italia o a cui l’Italia ha aderito.

Tali attribuzioni, in punto di massima generalizzazione, si possono così riassumere:

  • vigilanza sulla navigazione ed il traffico marittimo nazionale all’estero;
  • rilascio delle spedizioni a navi battenti bandiera italiana in porti esteri;
  • imbarchi/sbarchi del personale marittimo su navi italiane;
  • rilascio di “endorsement” dei certificati IMO-STCW-’95 agli ufficiali di coperta e di macchina ed agli operatori radio GMDSS di paesi terzi con i quali l’Italia ha stabilito specifici accordi bilaterali di riconoscimento ai fini dell’imbarco su navi battenti bandiera italiana;
  • rimpatri in favore della gente di mare;
  • adempimenti relativi al regime amministrativo delle navi (armamento e disarmo di navi italiane all’estero, nazionalizzazione di navi estere, dismissione di bandiera di navi italiane, esecuzione della pubblicità navale per gli atti costitutivi, traslativi ed estintivi della proprietà e degli altri diritti reali e di garanzia);
  • rilascio del passavanti provvisorio e dei libri di bordo;
  • adempimenti relativi agli atti di stato civile compilati a bordo e ai processi di scomparizione in mare;
  • rilascio/rinnovo/proroga dei certificati di sicurezza;
  • funzioni inquirenti per le inchieste sommarie relative a sinistri marittimi e a infortuni del personale marittimo;
  • verifiche e investigazioni sulle denunce di eventi straordinari presentate dal comando di bordo;
  • poteri disciplinari nei confronti del personale marittimo imbarcato su navi italiane ed attribuzioni di polizia giudiziaria.

Per maggiori informazioni si prega di prendere contatto con la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia ad Algeri